Martina

Scritto da Mamma Monica.

Se mi state leggendo, con tutta probabilità è perché avete un figlio, un parente o un amico con la bws. 

Immagino siate stati spiazzati dalla notizia.
Così vi racconto per sommi capi la nostra storia sperando possa interessarvi.
Io mi chiamo Monica, 15 anni fa mi sono trasferita in provincia di Varese per amore.
Da quell'amore è nata, nel 2004, la nostra Martina...

Federica

Scritto da Mamma Marzia.

 Pescara, 28 giugno 2014

Quando ho scoperto di essere incinta ero felicissima; il mio primo figlio!

Dire che toccavo il cielo con un dito era poco... mi preparavo a quel lieto evento con gioia, senza considerare alcuna possibilità negativa. All'orizzonte c'era un sole giallo e sorridente. Facevo le mie ecografie tranquillamente ma quel giorno no; prima di entrare sentii un brivido gelido, un chiaro presentimento che qualcosa non stava andando per il verso giusto.

Non sono mai stata una che da molta retta a queste cose, quindi non ci feci caso. Era il 24 aprile del 2007. Onfalocele.

Mattia

Scritto da Papà di Mattia.

Ciao a tutti,

mi presento, mi chiamo Mattia, ho nove mesi e sono  il terzo genito della mia famiglia, ho due sorelle più grandi  che si chiamano Debora ed Aurora.

Quando la mia mamma ha fatto l’ecografia di controllo a sette mesi, mi hanno diagnosticato una agenesia del corpo calloso, un vero disastro, fortuna che l’ecografo era incompetente infatti con una ecografia fatta da un altro dottore  eseguita altrove mamma e papà hanno potuto tirare un sospiro di sollievo perché il corpo calloso si era formato regolarmente era soltanto più  sottile.

Simone

Scritto da Simone Casapieri.

La mia storia comincia in modo complicato, come quella di tutti coloro che hanno questa sindrome.. Prosegue però tranquillamente fino all'inizio del 2008, anno in cui un effetto della Bws si manifesta, con un discreto ritardo sul tempo.

Ma andiamo per ordine..